Un paradiso escursionistico

Sui sentieri escursionistici e sulle rogge, che partono direttamente dall'hotel, potrete andare alla scoperta dei meravigliosi dintorni. E se non riuscite a saziarvi di vitigni, castelli e cime imperiose, saremo lieti di noleggiarvi una della nostre biciclette per andare alla scoperta di luoghi altrettanto affascinanti.

 

I nostri suggerimenti:

Di malga in malga sul Monte San Vigilio

+

Descrizione percorso
Dalla stazione a monte della funivia di San Vigilio percorriamo il sentiero 34 che ci conduce su comoda strada sterrata in leggera salita, attraverso boschi di larici e conifere, alla prima malga “Gampl” (chiuso). Proseguiamo sul ombreggiato sentiero boscoso n. 2 per giungere alla malga Bärenbad. Dopo la malga il sentiero 2 incrocia il percorso 9 che a sua volta si immette nel sentiero 9A. La costante ma leggera salita ci porta direttamente alla malga di Naturno (Naturnseralm) per l’ultima tappa dell’escursione. Per il ritorno possiamo seguire i sentieri n. 30 e n. 9, che ci condurranno all’albergo Jocher. Da qui la discesa alla funivia è semplice e ben indicata (sentiero 34).

Punti di ristoro
• Bagno dell'Orso, Bagno dell'Orso, 87, 39011 Lana, Tel. +39 340 3411765
• malga di Naturno, mone San Vigilio, Lana, tel. +39 339 3901634Tempo impiegato: ca. 3 ore
Differenza altitudine: ca. 420 m
Altezza massima: 1299 m
Grado di difficoltà: media
Equippaggiamento: scarpe da trekking
Premessa: nessuna

Monte San Vigilio - Guardia Alta (Hochwart)

+

Descrizione percorso
L’escursione parte da San Vigilio albergo Jocher. Per raggiungere il punto di partenza saliamo in funivia da Lana a San Vigilio (1.500 m) e imbocchiamo il sentiero n. 34 che ci porta direttamente dinnanzi all’albergo Jocher. Volendo possiamo abbreviare il percorso prendendo la seggiovia che ci porta a 1.800 m di quota (10 min. dall’albergo Jocher). Iniziamo quindi l’escursione imboccando il sentiero n. 9 in direzione Malga di Naturno (Naturnser Alm). Il sentiero, attraversa i boschi e i prati dell’altopiano. Restando sul percorso n. 9 arriviamo fino alla vetta della Guardia Alta (2.608 m). È possibile fare tappa alla Malga di Naturno senza deviare troppo il nostro percorso, imboccando il sentiero 9A, che si ricongiungerà al sentiero 9 dopo il ristoro.

Punti di ristoro
• vigilius mountain resort, monte San Vigilio, tel. +39 0473 556600
• Ristorante Seggiovia monte San Vigilio, tel. +39 0473 564828
• Malga di Naturno, Nördersberg, tel. +39 339 3901634Tempo impiegato: ca. 4 ore
Differenza altitudine: ca. 800 m
Altezza massima: 1922 m
Grado di difficoltà: difficilie
Equipaggiamento: scarpe da trekking, cartina topografica, abbigliamento e attrezzature da alta quota
premessa: nessuna

Via Alta di Marlengo

+

Descrizione percorso
Dal paese di Cermes risaliamo la montagna percorrendo la Via Baslan e la Via Lebenberg fino a giungere a Castel Lebenberg (Monte Leone). Il castello è ben segnalato dai cartelli stradali e da tutte le cartine topografiche. Una visita al castello è consigliabile (aperto da aprile a novembre da lunedì a sabato). Passato il castello, il sentiero sale ancora fino a raggiungere i ristori Haidenhof e Hofer Hof nei pressi delle rovine di Holdersberg. Seguiamo il sentireo n. 33 (tenendoci sulla destra), dopo una breve discesa giungiamo alla Via Alta di Marlengo (Marlinger Höhenweg). Da qui il sentiero prosegue pianeggiante e passa dinnanzi al maso di Außerholzmoar e al ristoro „Senn am Egg“. Chi non vuole far ritorno per la stessa strada può proseguire l’escursione lungo la Via Alta di Marlengo fino a giungere a Foresta (ca. 1 ora) e ritornare con l’autobus di linea o lungo il “Waalweg” di Marlengo (passeggiata costeggiante la montagna).

Punti di ristoro
• Albergo"Senn am Egg", tel. +39 0473 442256, lunedì giorno di riposoTempo impiegato: ca. 2 ore
Differenza altitudine: 400 m
Grado di difficoltà: media difficoltà
premessa: ripida salita all’inizio fino a raggiungere ca. 800 m di quota

Passo Palade-Prati Schlot-Plazzoles

+

Descrizione percorso
Raggiungiamo il Passo Palade (1.512 m) con l’auto o con l’autobus di linea (Merano-Lana-Fondo). Percorriamo a ritroso la Via Palade sul sentiero costeggiante la strada (n. 11), fino a poco prima della galleria (ca. 20 min.) e imbocchiamo il sentiero n. 11 sulla sinistra. Seguiamo il sentiero pianeggiante attraversando i prati di Schlot fino a giungere a Plazzoles.

Punti di ristoro
trattoria Natz, tel. +39 0473 920938Tempo impiegato: ca 1,5 ore
Differenza altitudine: ca. 250 m
Altezza massima: 1275 m
Grado di difficoltà: facile
equipaggiamento: scarpe da trekking
premessa: nessuna

Gargazzone - Verano

+

Descrizione percorso
Dalla strada principale (Albergo Turmwirt) si risale la Via Verano fino al ponte Aschler. Attraverso il ponte si prosegue la ripida stradina verso Morosing e Pfrontscher, seguendo la strada asfaltata fino al maso Leitner, per poi proseguire fino alla stazione a valle della funivia di Verano.

Punti di ristoro
ristori a VeranoTempo impiegato: ca 3 ore
Differenza altitudine: 950 m
Altezza massima: 1204 m
Grado di difficoltà: difficile
equipaggiamento: scarpe da trekking
premessa: buona condizione fisica

Höfetour - Burgstall

+

Descrizione percorso
percorso: chiesa - passeggiatta Graf Volkmar - masi di montagna - Via Chiesa; Partenza dalla piazza della chiesa di Postal. Inizialmente si percorre un tratto della passeggiata Graf Volkmar (percorso ginnico); dopo ca. 200 m il sentiero volta a sinistra, salendo nel bosco fino ai masi Wiesler e Oberheideregger (chiuso). Poco prima del ristoro Kofler la strada riconduce in Via Chiesa, che ci riporta al punto di partenza.

Punti di ristoro
• trattoria Wieslerhof, martedì giorno di riposo, tel. +39 0473 291327
• trattoria Kofler, nessun giorno di riposo, tel. +39 0473 292243Tempo impiegato: 1,5 - 2 ore
Differenza altitudine: ca. 300 m
Altezza massima: 563 m
Grado di difficoltà: percorso piano

Foiana-Tesimo

+

Descrizione percorso
Partenza da Foiana paese, imboccare la strada forestale dietro il museo degli usi e costumi, in direzione „Talmühle“ (molino), sentiero n. 8. Passiamo il ponticello romano in pietra e arriviamo al maso Obermayrhof. Il sentiero passa lo stagno „Pöltener Weiher“ e conduce a Narano. Attraversiamo la strada principale delle Palade e arriviamo a Tesimo seguendo il percorso n. 8. L’escursione conduce attraverso boschi e frutteti. Per il ritorno possiamo scegliere il percorso n. 5 (uscendo da Tesimo in direzione Narano) che ci condurrà a Lana di Sotto attraverso i prati di Acquaviva. Per risalire a Foiana imbocchiamo la passeggiata “Waalweg” di Brandis (Lana di Sotto-dietro il museo di frutticoltura) e risaliamo il boschetto lungo il sentiero n. 1. Attraversiamo la Via Palade e proseguiamo per la Via S. Giorgio fino all’incrocio con Via Brünnler. Imbocchiamo quindi la via Brünnler che ci condurrà fino a Foiana paese passando davanti ai masi Mair am Gatter e Aichholz (possibili cani al maso).
Il panorama offre una splendida vista sulla conca di Merano e la Valle dell’Adige.

Punti di ristoro
• ristori a Tesimo e Narano
• ristorante Waalrast, Waalweg 5, Lana, lunedì giorno di riposo, tel. +39 0473 561270Tempo impiegato: ca 2 ore
Differenza altitudine: ca. 350 m
Altezza massima: 635 m
Grado di difficoltà: media difficoltà
equipaggiamento: scarpe da trekking
premessa: nessuna

Foiana-maso Gruber-Plazzoles

+

Descrizione percorso
Partenza da Foiana paese, dopo la chiesa imboccare la Via Joch (a sinistra) e seguire il percorso n. 4 fino al maso Gruber. L’escursione prosegue seguendo il sentiero 2 , dopo il maso Gruber sulla sinistra, salendo fino a Plazzoles bassa. L’escursione prosegue in salita attraverso boschi e prati di montagna sul sentiero n. 10 fino alla chiesetta di S. Sebastiano (15° secolo) a Plazzoles.
Ritorno su sentiero 10 fino a Plazzoles bassa, proseguendo per i Bagni di Foiana (sentiero 10) fino a Foiana paese.

Punti di ristoro
Bagni di Foiana, Foiana, tel. +39 0473 568059, venerdì giorno di riposoTempo impiegato: ca. 3 ore
Differenza altitudine: ca. 570 m
Altezza massima: ca. 1287 m
Grado di difficoltà: Media difficoltà
equipaggiamento: scarpe da trekking, bastoncini da montagna, cartina topografica
premessa: buona condizione fisica

Percorso didattico culturale e naturalistico Aichberg

+

Descrizione percorso
Il percorso inizia come la passeggiata „Waalweg“ di Marlengo, seguire le medesime indicazioni fino all’imbocco dalla Via Raffein. Il Percorso Aichberg inizia a questo incrocio. Il primo pezzo del percorso è ripido e su strada asfaltata. A ca. 400 m di altezza il sentiero conduce lungo un sentiero sterrato attraverso frutteti e castagneti, in direzione Pavicolo. Al maso Auserhof il sentiero scende a valle, passando davanti alla cappella di San Magno a Gagers e al Castello di Braunsberg (proprietà privata) per giungere quindi a termine non lontano dal ponte Valsura (Lana).

Punti di ristoro
• cantina Glöggl, vicolo Raffein, Lana, tel. +39 0473 561785, lunedì giorno di riposo (aperto dal 22.03. - 05.06. / 30.08. - 19.11.2005)Tempo impiegato: ca. 2 ore
Differenza altitudine: ca. 150 m, leggera ma costante salita all’inizio
Grado di difficoltà: media difficoltà
premessa: nessuna

Lana - Völlan - St. Hippolyt

+

Descrizione percorso
All'inizio della strada per il Passo delle Palade a Lana di Sopra si gira a destra seguendo il sentiero nr. 8 per Foiana e passando dal maso Runggöglhof. Si attraversa un bosco fitto e per raggiungere Foiana si percorre ancora un breve tratto di carrozzabile. Naturalmente potrete decidere di arrivare fin qui in automobile.
Da Foiana si prende il sentiero nr. 8 che attraversa dei frutteti e poi si inoltra nel bosco passando da un mulino (vecchio ponte in muratura) in direzione di Naraun. Al primo maso di gira a destra e si segue l'indicazione per S. Ippolito. Il sentiero conduce ad uno dei luoghi più suggestivi e panoramici della zona dove sorge l'antica chiesetta di S. Ippolito, citata per la prima volta in un documento del 1286. Per visitarla basterà chiedere la chiave all'osteria nelle immediate vicinanze.
Da qui si prosegue sul sentiero nr. 5 fino alla strada del Passo delle Palade che seguiremo per altri 300 metri prima di girare a destra e raggiungere il maso Hofstätterhof.
Sempre seguendo lo stesso sentiero si arriva al maso Ulpmerhof e poi all'Obermairhof, dove si conclude il nostro itinerario.

Punti di ristoro
Hofstätterhof, Narano 29, Tesimo, tel. +39 0471 920767Tempo impiegato: 3 ore ca.
Differenza altitudine: ca. 400 dislivello
Altezza massima: ca. 700 m
Grado di difficoltà: Escursione di media difficoltà

Escursione verso la malga, il lago e la cima

+

Descrizione percorso
Da Lana si va con la macchina verso il Passo Palade (1518 metri). Da qui prendiamo il sentiero forestale fino alla Malga di Monte Luco (1853 metri; ca. 1 ora a piedi). Giunti a destinazione ci riposiamo un attimo. In seguito, tramite il sentiero numero 10, attraversiamo il bosco fino al suo margine superiore da dove si gode una splendida panoramica verso la Val di Non ed il Tschögglberg. Dopo un’ora di percorrenza raggiungiamo la biforcazione nelle vicinanze del Lago del Luco (2182 metri) in mezzo alle due Cime del Luco. Chi non soffre di vertigini può proseguire verso destra, in direzione del citato lago, e salire per mezz’ora i pendii erbosi (spesso accompagnato dalle mandrie di pecore) fino al Piccolo Monte Luco a 2297 metri Gli escursionisti abituati a camminare possono salire per ca. ¾ d’ora sul Grande Monte Luco (2433 metri), ma solo dopo aver preso la biforcazione la via che si sviluppa a sinistra, in sé piuttosto ripida e sassosa. Pieni di autostima firmiamo il libro della montagna e ci godiamo la panoramica. Il Monte Luco è considerato il monte panoramico più entusiasmante nella zona di Merano; quando il tempo è chiaro e senza nebbia si vede addirittura l’Adriatico. Attraverso gli alpeggi del versante meridionale, scendiamo fino ai campi di rose alpine per raggiungere, dopo ca. un’ora, nuovamente la Malga di Monte Luco. Qui prendiamo un sentiero nel bosco (segnaletica 10) fino al Passo Palade.

Punti di ristoro
Malga di Monte Luco, Alta Val di NonTempo impiegato: 4 - 5 ore
Differenza altitudine: 915 metri
Altezza massima: Grande Monte Luco 2433 m
Grado di difficoltà: difficile